#FreeTheNipple: islandese perché essi mostrano i loro seni su Twitter?

Leggi anche#VisibleWomen: quando le donne espongono le loro opere'art sur TwitterNotizie essenziali#VisibleWomen: quando le donne espongono le loro opere ... Perché tenere dei loro nipoti buono per nonneNotizie essenzialiPerché tenere dei loro nipoti buono per ... Perché l'inglese inviare i loro tag di abbigliamento sui social networkNotizie essenzialiPerché l'inglese inviare le loro etichette ...

#FreetheNipple è tornato. Nei giorni scorsi, l'hashtag che è emerso durante l'estate del 2014 ha fatto una rimonta sui social network. Creato in risposta alla repressione della nudità femminile Facebook e Instagram particolare, il movimento si era in gran parte stati seguiti al momento. In effetti, molte stelle statunitensi come Miley Cyrus, Scout Willis o Cara Delevingne sono stati mostrati in topless su Internet. La loro iniziativa e quelle di centinaia di anonimi, finalizzate a sostenere Rihanna - il cui account Instagram è stato censurato a causa di varie immagini di zolfo - e di denunciare l'assurdità della politica di Facebook di rimuovere qualsiasi immagine lasciando apparire un capezzolo femminile, anche quella di una madre che allatta il suo bambino, non si preoccupi uomini a torso nudo in posa.

Nel 2014, il movimento #FreetheNipples aveva portato in un documentario

Sovratensioni in topless su Twitter

Oggi, la parola chiave (letteralmente "Libero il capezzolo") È usato come arma per la promozione la parità di genere. E perché la settimana scorsa, Adda Smaradottir, un islandese 17, presidente dell'organizzazione delle donne del suo liceo, era il bersaglio di critiche e insulti alcuni dei suoi compagni di classe di sesso maschile. La sua colpa: ha postato sui social network una foto di seni nudi di annunciare il giorno "FreeThe capezzoli" lei era l'organizzatore. Attraverso questa iniziativa, l'adolescente sentito denunciando il destino del seno femminile, costantemente percepito come un oggetto sessuale, a differenza di quella dell'uomo, e quindi favorire la possibilità per le donne di mostrare i loro seni liberamente.

Problema dopo le critiche che ha ricevuto, la ragazza ha preferito eliminare la foto contestata del suo account di Facebook e, allo stesso tempo, i commenti sprezzanti. Ma questi non passano inosservate neanche. Meglio, hanno sollevato l'indignazione di migliaia di islandesi che ha postato su reti le immagini dei loro seni nudi, accompagnando i loro posti #FreetheNipple famoso hashtag.

Takk fyrir daginn !! Mesta Frelsi settimana per esempio hef upplifa! #FreeTheNipple pic.twitter.com/deIXcGLICL

- Embla Huld (@emblilius) 26 marzo 2015

Sono sempre qui per #FreeTheNipple @freethenipple pic.twitter.com/svEDuqGtsL

- YourFavoriteAfrican (@OHWAWA_) 24 marzo 2015

Glest yfir afreki gaerdagsins & er SVO af stolt kynsystrum mnum.Vi hfum vali og VI fumo Valdi. #FreeTheNipple pic.twitter.com/6eLGmIQTMR

- Hrafnhildur Edda (@HrafnhildurEdda) 27 mar 2015

"Gli uomini hanno anche un petto e capezzoli"

un slancio attivista spontanea che ha anche andato oltre i confini della tela. Per la prova, secondo il National Post, un giornale in lingua inglese canadese, "nella solidarietà e la sfida contro i critici, le donne che risiedono in Islanda e in tutto letteralmente liberato i capezzoli". Essi sfilate senza camicia per le vie del paese e nei corridoi delle scuole, è fotografare e condividere le loro foto sulle reti, in particolare su Twitter. Infatti, a differenza di Facebook e Instagram, il sito di microblogging si applica senza contenuti ritenuti politica di moderazione "scioccante".

Nel giornale locale Reykjavik Grapevine, Heidur Anna Helgadottir, portavoce di un'associazione femminista islandese ha a sua volta dato la sua opinione sull'argomento. "Per me è difendere la libertà di essere ciò che vogliamo. Questa è solo una parte del corpo. Gli uomini hanno anche seno, capezzoli. Essi possono spogliarsi ancora: perché noi no? ", Ha chiesto. Si noti che negli Stati Uniti, in una legge del 1992, le donne hanno il diritto di andare in giro a torso nudo in strada, proprio come questi signori.

This entry was posted in notizie. Bookmark the permalink.